Recensione carta UnionPay

Prepagata offshore che è nata in Cina ma è ormai diffusa in tutto il mondo.

La carta in sintesi

  • Tipo: prepagata
  • Istituto emittente: UnionPay
  • Circuito: MasterCard
  • Canone: 2,50 euro
  • Limite di spesa: 2000 $
  • Limite di prelievo: N/D
  • Uso: personale
  • Contactless: no
  • Costo di attivazione: 40 euro
  • Limite delle transazioni: 50.000 $
  • Compatibilità Google Pay: no
  • Compatibilità Apple Pay: no

Carte simili consigliate:

Vantaggi

Il vantaggio di questa carta prepagate è il fatto di essere offshore, e dunque completamente anonima. Allo stesso tempo però, Carta UnionPay resta un prepagata semplice da utilizzare e molto sicura, che è disponibile sia in euro che in dollari.

I 15 anni di esperienza l’hanno resa non solo estremamente sicura, ma anche accettata in tantissimi negozi fisici e e-commerce in tutto il mondo.

Caratteristiche e funzionalità

Nonostante la sua fama internazionale e l’utilizzo enorme di questa carta, essa resta in ogni caso una prepagata, con tutte le comodità e le sicurezze che ne derivano. Può essere infatti speso soltanto l’importo che è presente su di essa e che è stato precedentemente caricato. Inoltre, il fatto che sia anonima comporta che su di essa quindi non è presente nessun nome, ciò permette di evitare eventuali tentativi di furto di identità.

Essendo attiva in tutto il mondo, ci sono moltissimi paesi in cui può essere richiesta, basta soltanto aver compiuto 18 anni. Inoltre non viene richiesta la storia finanziaria del soggetto per poter emettere questa carta.

Come registrarsi e richiedere la carta?

Come già detto, l’unica caratteristica che si deve possedere per poter richiedere Carta UnionPay è essere maggiorenne. I paesi in cui attualmente può essere richiesta Carta UnionPay sono: Cambogia, Corea, Filippine, Myanmar, Giappone, Laos, Cina, Hong Kong, Thailandia, Singapore, Indonesia, Russia, Vietnam e Stati Uniti.

In questi paesi ci si può rivolgere ad alcuni istituti bancari che sono affiliati ad UnionPay e qui si può richiedere questa prepagata.

Come si ricarica UnionPay?

Ricaricare la Carta UnionPay è molto semplice. Basta farlo dal portafoglio elettronico offshore sul sito Banana00, e l’accredito del denaro sarà praticamente immediato.

Quali sono i costi?

Il costo di emissione della Carta UnionPay varia a seconda che si desideri ricevere la carta in euro o in dollari. La carta in euro costa 40 euro, mentre quella in dollari 45. Se si sceglie di ordinare due carte in dollari, allora si potrà ricevere uno sconto e si potranno pagare in tutto 70$. Se invece si scelgono due carte in euro, le si pagherà 40 euro. Questo è anche il costo della nuova emissione della carta in caso di smarrimento della precedente.

Le operazioni agli sportelli automatici hanno anch’esse dei costi. Queste operazioni sono conteggiate soltanto in dollari e poi vengono convertite in euro. Un prelievo costa quindi 4,15 $, che è anche il prezzo del controllo del proprio saldo allo sportello. I trasferimenti da un’altra banca hanno un costo di 7 euro, mentre gli acquisti prevedono una commissione di 1,50 euro.

Quali sono i limiti?

I limiti sono anch’essi calcolati in dollari americani. Il volume massimo delle transazioni è di 2.000 $, il massimo mensile è di 20.000 $. Non si possono fare più di 5 transizioni all’ora e più di 20 al giorno. La massima ricarica giornaliera è di 10.000 $ e il plafond è invece di 50.000$.

La nostra opinione

Si tratta di una carta di pagamento sicura ed affidabile, facile da usare e che presenta diversi vantaggi.

Le opinioni degli utenti che utilizzano UnionPay

  • Al momento i nostri utenti non hanno ancora lasciato opinioni sulla carta UnionPay. Se tu utilizzi già questa carta puoi inviarci la tua opinione cliccando sul bottone qui sotto.

Contatti e servizio clienti UnionPay

Dipendono dall’istituto a cui viene richiesta la carta.

Carte simili consigliate: