Recensione carta VIABUY

La prepagata anonima che non controlla né la tua solidità finanziaria né il tuo reddito.

La carta in sintesi

  • Tipo: carta prepagata
  • Istituto emittente: Crosscard S.A
  • Circuito: Mastercard
  • Canone: 19,90 euro all’anno
  • Limite di spesa: 2.400 euro al giorno
  • Limite di prelievo: 2.400 euro al giorno
  • Uso: personale
  • Contactless: sì
  • Costo di attivazione: 69,90 euro
  • Limite delle transazioni: 2.400 euro al giorno
  • Compatibilità Google Pay: no
  • Compatibilità Apple Pay: sì

Vantaggi

VIABUY è una prepagata ricaricabile anonima. Anonima? Sì, proprio così: per poterla attivare e usare a un livello limitato, infatti, non è richiesto l’invio di un documento di identità, né viene fatto un controllo dei dati. Si tratta dunque di un prodotto particolarmente indicato a chi non ha una situazione reddituale certa, persone etichettate come cattivi pagatori e giovani: basta avere 18 anni e risiedere in un Paese dell’Unione Europea.

VIABUY può anche essere usata dalle aziende, per ricevere pagamenti e dotare collaboratori e soci di uno strumento valido sul quale organizzare le finanze (si possono richiedere più carte).

Come dicevamo, la prepagata è organizzata a livelli di sicurezza: più fornirai informazioni su di te, più sbloccherai l’operatività della carta, con soglie e limiti descritti più avanti.

VIABUY è associata a un IBAN, è perfetta dunque per ricevere e inviare bonifici, è contactless e viaggia sul circuito Mastercard, sinonimo di affidabilità e protezione.

Bisogna tenere presente che ci sono costi di attivazione e canoni importanti ma, un altro vantaggio, è dato dal plafond particolarmente elevato: ben 50.000 euro.

Cosa aspetti ad attivarla?

Caratteristiche e funzionalità

  • hai una carta prepagata dotata di IBAN per richiedere e inviare bonifici
  • puoi farti accreditare lo stipendio o la pensione
  • puoi scegliere fra due colori della carta: oro o nero
  • si attiva in poco tempo e senza bisogno di fornire un documento d’identità valido
  • è organizzata a più livelli di sicurezza in base a quanti dati su di te fornisci
  • è indicata per studenti e persone con un reddito non dimostrabile, cattivi pagatori
  • puoi usarla anche per la tua azienda
  • devi sostenere un costo di attivazione pari a 69,90 euro all’anno
  • hai anche un canone annuo per la gestione della carta: 19,90 euro
  • hai a disposizione un plafond interessantissimo: 50.000 euro
  • anche gli altri limiti sono interessanti, tutto dipende da quale livello della carta vuoi usare
  • i costi sono piuttosto importanti: oltre a quelli sopra citati, vi sono costi legati alla ricarica con altra carta, al prelievo all’ATM, al bonifico extra SEPA
  • i bonifici SEPA, invece, sono gratuiti

VIABUY: facile, veloce, personalizzabile come vuoi tu.

Come richiedere la carta?

Ottenere VIABUY è un gioco da ragazzi: basta visitare il sito ufficiale della prepagata e andare alla voce “ordinare la carta”. Scegli subito quale delle due versioni preferisci (oro o nero), inserisci i tuoi data anagrafici e quale nome vuoi che venga inciso sulla carta.

Per poter richiedere la carta devi essere maggiorenne e avere la residenza in Europa.

Fornisci l’indirizzo per il recapito della prepagata e aspetta l’arrivo di VIABUY, di solito viene spedita nel giro di un giorno.

Come avrai notato, a differenza di altre carte, VIABUY non ti chiede di mostrare o inviare alcun documento d’identità, ecco perché spesso viene considerata una prepagata anonima.

Attenzione però, in questo caso le possibilità di utilizzo della carta sono più limitate. VIABUY definisce dei livelli di sicurezza in base ai documenti che vengono inviati consentendo a chi la possiede di svolgere più o meno operazioni:

  • IDV1: è il livello che viene dato alle carte appena emesse, l’anonimato è maggiore a discapito di limiti più bassi: ricariche per massimo di 250 euro al mese, bonifici non oltre i 1.000 euro, prelievi solo di 100 euro, sempre al mese.
  • IDV2: per ottenerlo basta inviare un documento d’identità e uno che certifichi la residenza. Con questo livello puoi ricaricare fino a 15.000 euro annui e prelievo di 800 euro al mese.
  • IDV3: in questo caso è richiesto di mostrare, oltre ai documenti del livello 2, anche la provenienza dei fondi della carta. Così ottieni il massimo dell’operatività della prepagata, che è quella descritta in questa scheda.

Come si ricarica VIABUY?

Bonifico bancario, contanti o altra carta: ecco tutti i modi con cui puoi ricaricare la tua VIABUY. Vediamoli nel dettaglio.

Bonifico bancario. Puoi ricaricare attraverso un conto di tua proprietà o farti ricaricare da terzi, sia in euro che in altra valuta. Nel primo caso l’operazione è gratuita, nel secondo ti verrà applicata una piccola commissione (per approfondire dai un’occhiata ai fogli informativi del sito ufficiale). Con la ricarica tramite bonifico non è detto che l’accredito sia immediato, dipende dai tempi dell’istituto bancario con cui viene effettuato il trasferimento di denaro.

Contanti. Anche qui operazione semplicissima: recati presso qualsiasi sportello bancario o ATM e ricarica la carta. VIABUY non applica costi, potrebbe però farlo l’istituto a cui ti appoggi per eseguire la ricarica.

Carta di pagamento. Qualsiasi carta di pagamento è ok per ricaricare la tua prepagata VIABUY. Attenzione, però, questo è l’unico caso in cui dovrai sostenere un costo operativo pari all’1,75% della somma ricaricata.

Quali sono i costi?

I costi di VIABUY non sono di certo pochi, è importante conoscerli tutti per fare le tue valutazioni e capire se questa è la prepagata che fa al caso tuo.

Iniziamo con il dire che c’è un costo di attivazione di 69,90 euro, che ti verrà scalato alla prima ricarica, e un canone annuale di 19,90 euro.

Se desideri attivare più carte, il canone per ogni carta aggiuntiva è di 14.90 euro all’anno.

Le ricariche sono gratuite ma solo se le fai con bonifico bancario o in contanti, se usi un’altra carta hai una commissione dell’1,75% sul totale della somma ricaricata.

I bonifici SEPA sono gratuiti, quelli extra SEPA costano la bellezza di 9,90 euro l’uno.

Anche il prelievo ha un costo, 5 euro a operazione.

Attiva la tua prepagata VIABUY.

Quali sono i limiti?

I limiti di VIABUY non sono uguali per tutti. Come abbiamo già detto, le soglie cambiano in base al livello in cui hai deciso di inserirti.

In linea generale possiamo dire che il plafond di VIABUY è di 50.000 euro.

Per quanto riguarda le ricariche, per:

  • IDV1 il massimale è di 1.000 euro all’anno;
  • IDV2 il massimale è di 15.000 euro all’anno;
  • IDV3 il massimale è illimitato.

Anche i limiti di prelievo variano: mentre per il livello IDV3 di possono prelevare fino a 2.400 euro al giorno, la cifra scende a 800 euro al mese per IDV2 e solo 100 euro al mese per IDV1.

Il limite di spesa, invece, è fissato a 2.400 euro al giorno. Niente male, no?

La nostra opinione

Se sei arrivato fin qui è perché ti interessa sapere quello che pensiamo di VIABUY. Considerate tutte le caratteristiche della carta, possiamo dire che è un buon prodotto, grazie soprattutto al suo plafond elevato e al fatto che non sono necessari particolari documenti per attivarla. In questo senso, torniamo a ribadire che la carta è particolarmente indicata per cattivi pagatori, chi non ha un reddito dimostrabile o una situazione finanziaria sicura.

I limiti sono interessantissimi, soprattutto se decidi di ottenere il massimo livello di sicurezza che ti garantisce il 100% dell’operatività di VIABUY.

Unico neo: il costo di attivazione di 69,90 euro.

Contatti e servizio clienti VIABUY

Vuoi metterti in contatto con l’assistenza clienti di VIABUY? Bisogno di maggiori informazioni sull’attivazione della carta?

Sul sito, alla pagina contatti, c’è un form che puoi compilare con i tuoi dati e la domanda di cui necessiti risposta, in alternativa scrivi a [email protected].

Se invece ti serve una risposta veloce, prova a dare un’occhiata alla sezione FAQ del sito.

Vuoi contattare VIABUY telefonicamente? Ecco i numeri da chiamare: +44 203 885 0005 oppure 0080048437776 (da usare solo se devi bloccare la tua carta).